ROSSOCINABRO | biography | Flavio Pellegrini
Contemporary Art in Rome
      

Flavio Pellegrini  

Flavio Pellegrini nasce a Brescia nel 1960. Si esprime con la scultura e sceglie il legno come materia preponderante delle sue opere. Affascinato dall’astrattismo ne ricerca i contenuti e l’espressione, rifiutando la scultura in legno classica. La formazione tecnica e la familiarità con l’informatica lo stimolano ad una visione dello spazio come un insieme di sequenze numeriche modulate con rigore e metodo. Una sua personale interpretazione delle forme maturata con sensibilità, capacità manuali e pensiero tecnologico segna il suo percorso artistico. L’idea di poter esprimere con la matematica le componenti emozionali euritmiche dei suoi lavori lo spinge ad un’intensa attività di studio e sperimentazione con l’obiettivo di trovare il delicato equilibrio fra tecnicismi ed armonie, fra esecuzione ed espressione. Una combinazione favorevole di creatività, estetica ed esperienza dà, nel 1999, una svolta decisiva alla sua arte che sfocerà nel 2014 nella fase definita come “nero armonico”, un condensato di materia e luce. Lavora alternando correnti emozionali contrapposte, da impetuose e caotiche a serene e modulate, mai legato alla consuetudine ricerca continue variazioni espressive. Critico e severo con se stesso sa accettare con serenità gli inevitabili insuccessi della ricerca e ne apprezza con entusiasmo i traguardi raggiunti. Al fine di mantenere l’unicità dell’opera, con estrema determinazione, tutti i files operativi sono cancellati. Lavora, studia e ricerca a Flero (Brescia)

 

Flavio Pellegrini was born in Brescia in 1960. He expresses himself with sculpture and chooses wood as the predominant material of his works. Fascinated by abstraction, he searches for contents and expressions, refusing classical wooden sculpture. He is stimulated by his technical training and his familiarity with computer science, giving him a vision of space as a set of numerical sequences modulated with rigor and method. His artistic career is marked by his technological thinking, manual skills, and personal interpretation of the forms matured with sensitivity. The idea of being able to express the emotional components of his work with mathematics leads him to an intense activity of study and experimentation with the aim of finding the delicate balance between technicalities and harmonies, between execution and expression. A favorable combination of creativity, aesthetics and experience gave, in 1999, a decisive turning point in his art that will result in a phase of 2014 called "harmonic black", a condensate of matter and light. He works alternating opposite emotional currents, from impetuous and chaotic to serene and modulated, never connected to the usual search for continuous expressive variations. Critical and strict with himself, he is able to accept with serenity the inevitable failures of research and appreciates the achievements with enthusiasm. In order to maintain the uniqueness of the work, with extreme determination, he deletes all operating files. He works, studies and researches in Flero (Brescia) Italy

 

Flavio Pellegrini - scelta illusoria

.

Scelta illusoria

Legno Valchromat® Nero, Olio Osmo®

60x60x2

2016

 

la sensazione di poter scegliere non ti aiuterà capire che il tuo percorso è già definito

Opere disponibili

 

  OPERE | pittura_figurazione | pittura astrazione e informale  | opere_fotografiche | arte_digitale  | scultura 
..home artisti  opportunità artisti   mostre opere  cataloghi    foto  contattaci dove siamo privacy policy