ROSSOCINABRO | Biography | Renée Rauchalles | Germany
Contemporary Art in Rome
      

Renée Rauchalles 

Artist statement

Da quando ho iniziato a dipingere, i miei lavori hanno riguardato la dualità, l'interno e l'esterno, l'oscurità e la luce, il reale e la trasformazione, il movimento e la calma. Presento l'archetipo tipico in immagini fantastico-realistiche, figurativo-socialmente critiche, come contrappunto opere astratte in movimento dinamico, come in questa mostra, quale sia il processo "dall'oscurità alla luce" o "guerra e pace", le dinamiche inizio e fine, simboleggiano la polarità. Due mondi si fondono in uno e tuttavia sono separati.

Questo principio di vita permea il mio stile astratto. Mentre il ciclo realistico è quasi completo, quello astratto continua e cambia continuamente, in cui si ritrova la dualità, come ad esempio in “Adagio e Allegro”. I titoli dei miei quadri sono tratti dalla dalla musica pertanto vogliono e sono portatori di emozioni ed energie fluenti, che per lo più vengono raffigurate in forme vibranti e colorate per esprimere le dinamiche di un distacco interiore, che si irradia così potentemente all'esterno. Dovrebbero essere pura sensazione, senza contenuto intellettuale, un flusso senza limiti all'interno di una grande forma che consente vibrazioni oltre il mondo reale e visibile - come nella musica, che rilascia, continua, penetra e riempie spazi, conquista, fluisce e si fonde  con il corpo e la mente della persona quando è pronta a mettersi in gioco.

In qualità di ex cantante classica che ha formato cantanti prima della pandemia, so cosa dipingo. Anche la respirazione gioca un ruolo importante, perché senza respirare non c'è vita. Quindi riguarda anche il nostro corpo, il cosmo dentro di noi, motivo per cui le mie mostre sono spesso intitolate come "correnti corporee, suoni corporei, spazi corporei, spazi sonori".

Per rendere visibile l'illimitato, la vastità, la liberazione interiore, il flusso, dipingo spesso opere in più parti. Le forme pittoriche sono sempre in movimento oltre il bordo del quadro e hanno lo scopo di simboleggiare le persone e i loro processi di cambiamento. Si tratta anche di stare insieme quando si fa musica e si canta, su idee sonore comuni. Devi fare affidamento l'uno sull'altro per essere coerente. Il respiro musicale comune è transnazionale, non si ferma alle culture straniere, apre spazi e conduce alla diversità culturale. Come in un'orchestra, in cui ognuno ha il proprio posto e il proprio compito, si riconosce la necessità di essere “in sintonia”.

 

Renée Rauchalles vive e lavora nella sua nativa Monaco. Ha studiato presso la scuola superiore di grafica di Monaco con un diploma, insegna pittura (fino alla pandemia), ha una formazione di canto e recitazione classica, è attiva anche come scrittrice. Pubblica libri, saggi e poesie, è redattore di una rivista culturale dal 2012.

 

Dal 1990 sono state numerose le mostre personali e partecipazioni a mostre in patria e all'estero, le opere sono di proprietà privata e aziendale, le stampe d'arte sono distribuite a livello internazionale.

 

Partecipazione 2009 e 2017 a Caroussel du Louvre Parigi 2017

Parallax Art Fair London 2018

Red Dot Art Basel Miami

2019 Los Angeles Art Show, ARTEXPO New York, Monaco Yacht Show a Monaco

2019/20 Partecipazione Museo Chongqing Hong Yi Jiuzhou, Chongqing Shi (Cina) e Kaifeng, Henan (Cina)

2020/21 THE ROOM Spazio Arte Contemporanea, Venezia

 

./p>

Poco a poco più vivo

oil on hardboard

90 x 120 cm

Available works

 

 

 

 

   ARTWORKS | figurative paintings | abstract and informal paintings  | photos | digital art  | sculpture 
..home artists    exhibitions artworks  catalogs photogallery  contact us visitors information privacy policy