ROSSOCINABRO | Exhibition | Co-Existence 5

Contemporary Art in Rome

               

         
Marina Bonatti  
.

Zacynto

tecnica mista su tela

100 x 70

.

.

.

.

G-Net / Golden Net

tecnica mista su tela

100 x 70

.

.

.

.

Marina Bonatti nasce nel 1968 a Salsomaggiore e cresce tra lo studio, lo sport (è una promettente ginnasta) e la passione per l’arte conferitale da suo padre Si laurea cum laude nel 1992 in lingue e letterature straniere a Parma, che diventa la sua città di adozione Nutre una grande passione per il viaggio e l’arte, ogni anno, come una vera “trottamundo”, intraprende percorsi sempre nuovi per il mondo, prendendo note, scrivendo saggi e fissando sulla pellicola numerose immagini che continuano ad inspirare la sua vivace creatività Appassionata sperimentatrice autodidatta di arte e pittura dalla più tenera età, negli ultimi 25 anni Marina si è dedicata con costanza a mostre, fiere internazionali, case d’aste e musei, interagendo e conoscendo alcune figure chiave di questo mondo Dalla seconda metà degli anni 90 si avvicina ancora di più al mondo strutturato dell’arte, frequentando mostre e sale d’asta, per passione e per la sua inarrestabile sete di conoscenza e di cultura Gradualmente, con cautela e timidezza, all’inizio degli anni 2000 inizia a sperimentare la pittura, ispirandosi ai grandi maestri dell’Arte Moderna, per i quali nutre una forte ammirazione Marina Bonatti è riservata, timida e questi primi esperimenti non sono altro che una forma di espressione della sua sensibilità e passione Tutta la vita di Marina Bonatti gravita attorno all’arte, al viaggio, alla cultura in senso largo La crescita creativa procede con occhi attenti ed insaziabili, osservando tecniche, materiali e stili Ripercorrendo cosi la storia dell’Arte Moderna e Contemporanea, e le sue correnti, Marina ha perfezionato una sua visione sulle possibili evoluzioni dell’Arte Moderna e Contemporanea Nella seconda metà degli anni 2010 la perdita della madre scatena un nuovo vigore creativo che è necessità, ossigeno, un vero flusso di vita Nel 2015 il salto nel buio, o nella luce, il primo passo in pubblico, la prima mostra a Salsomaggiore, città che l’ha vista nascere Seguono altre due iniziative, a Parma, nel 2016, sempre in modo molto riservato, sempre con grande cautela e timidezza Il 2017 vede arrivare i primi riconoscimenti ufficiali, con la partecipazione a Luglio al 1° Premio Internazionale d’Arte a Milano, la selezione per il Premio Berlino il 24 Settembre, e la mostra al Carrousel du Louvre durante il Salon International d’Art Contemporain (SIAC) di Parigi dal 20 al 22 Ottobre L’anno 2018 è stato dedicato per lo più alla creatività, con la nascita di varie opere e l’esplorazione graduale verso tecniche più personali, più profonde… Nel frattempo, le opere di Marina Bonatti venivano esposte in Danimarca, in Spagna e in Francia, partecipando sia a premi e fiere internazionali (Spagna, Italia e Danimarca), che grazie a collaborazioni dirette con gallerie all’estero (Spagna) La storia continua….

 .. 
 OPERE | pittura_figurazione | pittura astrazione e informale  |opere_fotografiche  | arte_digitale  | scultura 
home artisti opportunità artisti   mostre opere  cataloghi    foto  contattaci dove siamo privacy policy